ultime ricerche
... altre ricerche ...
Home > Festival Infinita...Mente > 2010-01-31 Convegno "Non è mai troppo presto..."
RSS Atom stampa
Home
Educazione
Festival Infinita...Mente
Ricerca Economica
Eventi
Contatti
Indice per titolo
Indice per autore

Eventi
<< Agosto 2017 >>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031 
Democrazia Economica
Diritto ad avere una condizione economica dignitosa: garantire a tutti la disponibilità delle minime necessità compresi alimenti, vestiario, abitazione, sanità e istruzione. Il diritto al lavoro è un requisito fondamentale per la garanzia delle minime necessità. Lo stato deve sostenere chi non è in grado di essere autosufficiente. Questo non è solo un diritto individuale, ma anche un necessità per lo sviluppo collettivo.
Diritto a migliorare la propria condizione: incrementare costantemente il potere d'acquisto delle persone ridistribuendo la ricchezza. Sviluppare l'utilizzo delle risorse locali e sostenere la produzione di beni essenziali per soddisfare il consumo dell'intera popolazione.
Diritto a controllare i mezzi di produzione: dare alle persone il diritto di decidere dell'economia locale: DE sostiene e promuove forme di organizzazione del lavoro il più possibile gestite da sistemi basati sulla cooperazione coordinata, che permettano ad ogni lavoratore di essere imprenditore dell'azienda per la quale lavora, partecipando alle decisioni, agli utili e ai rischi.
Diritto alla sovranità economica nel territorio in cui si vive: diritto di controllo delle risorse territoriali e della programmazione economica da parte della popolazione. La sovranità sull'economia e sulle risorse spetta alle persone che vivono in quell'area. Salvaguardia da ingerenze speculative economico finanziarie esterne.
2010-01-31 Convegno "Non è mai troppo presto..."

==== Presentazione del Convegno
==== "Non è mai troppo presto..."
==== "Significativa Innovazione nell'Apprendimento della Letto-Scrittura"

Presso Università della Terza Età e dell'Educazione Permanente
Piazzetta S. Eufemia, 1 - 37121 Verona

dalle ore 9.30 alle 12.30 - Sabato 30 Gennaio 2010

"Il lavoro di Giovanni Meneghello si presenta come una vera novità nel campo della ricerca pedagogico-educativa...
L'intento di questa nuova metodologia è di "ricondurre" anche l'apprendimento del linguaggio alfabetico ad essere rispondente all'organizzazione propria del cervello... Essa capovolge i procedimenti ed i processi finora suggeriti e, riconoscendo la preminenza naturale e filogenetica del linguaggio parlato su quello alfabetico, organizza una originale messa in corrispondenza fono-grafica che viene compiuta esclusivamente per sillabe - foniche e grafiche - globali. E' così favorita da subito l'instaurazione del meccanismo cerebrale della capacità corticale del linguaggio alfabetico per impulsi sillabici unitari in precisa corrispondenza con quelli della capacità del linguaggio parlato, che porta direttamente ad una competenza di letto-scrittura per sillabe globali".
(In questa occasione il maestro Giovanni Meneghello presenterà anche un gioco originale per l'implementazione della messa in corrispondenza fonografica esclusivamente per sillabe - foniche e grafiche - globali, sperimentato, con un buon successo, in molte scuole elementari e da molti genitori).
"La sua pubblicazione e divulgazione consente di mettere a profitto del pubblico interessato un nuovo patrimonio scientifico, costituito dalla "scoperta" di un metodo che, a buon diritto, si deve ascrivere tra le conquiste della ricerca teorica, pratica e didattica". (Prof. Luigi Secco)


==== Non è mai troppo presto...
==== Significativa Innovazione nell'Apprendimento della Letto-Scrittura
==== Laboratorio Formativo dalle ore 15.00 alle 18.00 - Sabato 30 Gennaio 2010

Recenti statistiche rendono noto che ben 1/3 dei diciottenni sono praticamente degli analfabeti di ritorno, e la maggior parte di essi incontrano serie difficoltà nell'inserimento lavorativo e sociale.
Eppure questi giovani hanno frequentato la nostra scuola. Ci sono dunque delle responsabilità di questa scuola?
La presentazione del nuovo metodo di Apprendimento della Letto-Scrittura di Giovanni Meneghello, nell'ambito della manifestazione Infinitamente, organizzata dall'Università degli Studi di Verona, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Verona, data la sua significativa innovazione può rappresentare una buona occasione per una seria riflessione su questo problema.
Sperimentato per oltre 30 anni presso molte scuole elementari, il metodo Meneghello della Letto-Scrittura si è arricchito di innumerevoli giochi didattici. Si è rivelato un efficace strumento per un apprendimento veloce e sicuro della lingua madre, utile per i bimbi/e con maggiori difficoltà di apprendimento, e indispensabile per affrancare i bambini/e di diversa madre lingua nell'apprendimento della competenza della letto-scrittura.
Giovanni Meneghello ha scritto 3 volumi sul Metodo, uno teorico e due di esercizi pratici adattabili alla didattica scolastica delle scuole materne ed elementari.



==== Matematica Creativa
==== L'apprendimento ludico-creativo della matematica
==== Laboratorio Formativo dalle ore 15.00 alle 18.00 - Domenica 31 Gennaio 2010

I dati della Comunità Europea relegano gli studenti italiani al penultimo posto in Europa, prima della Grecia, nell'apprendimento della Matematica. Un professore della Sapienza di Roma disse: "perché non la sappiamo insegnare..."
Il maestro Giovanni Meneghello ha organizzato e sperimentato a lungo, nella scuola elementare un percorso costituito da una grande varietà di attività ludiche, ottenute con la manipolazione dei regoli in colore, in grado di portare i bambini, con piacere, ad alti livelli di utilizzazione delle potenzialità mentali e di competenza matematica.
Gli alunni già nel primo ciclo possono essere in grado di lavorare con le espressioni frazionarie.
Il metodo Matematico, corredato da centinaia di giochi didattici molto creativi, in grado di adattarsi alle possibilità di ogni singolo bambino, e attuati in modo assolutamente autonomo e personale, è stato sviluppato con un buon successo, da Giovanni Meneghello, nella sua lunga osservazione dello sviluppo delle potenzialità mentali dei fanciulli nell'età della scuola primaria.

06-01-2010 Istituto di Ricerca Prout

PROUT è equilibrio fra:
Necessità delle persone
Garanzia delle necessità primarie (cibo, vestiario, casa, istruzione, sanità)
Distribuzione della ricchezza
Intervento statale
Garantire alle imprese l'acquisto di materie prime, energia e trasporti al prezzo minimo di mercato
Garantire la concorrenza, impedendo la formazione di monopoli e concentrazioni dannose di potere economico
Libero mercato
Controllo diretto dei lavoratori tramite la cooperazione coordinata per le grandi e medie imprese
Gestione a conduzione familiare delle piccole imprese e delle imprese artigiane